24 maggio 2016

Simone Morana Cyla in mostra a Milano dal 28 Maggio 2016!

L’artista digitale Simone Morana Cyla sará in mostra a Cormano in provincia di Milano dal 28 Maggio all’ 8 Giugno 2016 in occasione del 3º concorso internazionale di fotografia “Luci e Ombre” organizzato dal centro culturale artistico Click Art. Sabato 28 maggio 2016, alle ore 17,30 si terrà l’inaugurazione della mostra concorso di fotografia “Luci e Ombre”, nel centro storico di Cormano, in via Dall’Occo 1, tra corti, cortili e palazzi del 1600. Siamo arrivati alla 3° edizione del concorso, e abbiamo selezionato opere e artisti che con lavorano e sperimentano l’illusione delle luci e ombre. Tra i partecipanti, Daniele Bassi, alla sua prima esposizione, ci parla di luoghi sognanti, con i suoi tramonti sulle acque del fiume Serio, Dario Fulci, fotografo contemporaneo Belga, nelle sue opere, ci porta al limite tra astrazione e riflessione con la serie di fotografie “ Occhio artificiale”, Marco Giammarinaro, che con le sue macrofotografie, ci porta a scoprire un nuovo modo di guardare la fotografia, illudendo lo spettatore, che rimane spiazzato dalla rivelazione stessa della foto, Raffaello Iannelli, che con i suoi lavori, ci racconta storie di vita quotidiana, con una sua personale visione poetica, Simone Morana, che abbraccia il surrealismo come stile di vita perché, come spiega Arturo Schwarz nei suoi libri, "Il surrealista ha l’ambizione smisurata di cambiare il mondo e la vita, Donatella Sarchini, che con i suoi scatti ravvicinati e i collage fotografici, inventa e crea nuovi luoghi, Luigi Profeta, riporta alla luce luoghi ormai dimenticati e abbandonati, Johnny Pixel, nelle sue immagini traspare una sorta di nostalgia, con i suoi treni che partono per un viaggio che ci fanno sognare e immaginare storie di vite incontrate, Luigi Riva, con le sue fotografie, riesce a farci percepire il mondo che ci circonda, mostrandoci luoghi semplici, di tutti i giorni, ma con un occhio nuovo e poetico, Marcello Vigoni, che con le sue fotografie analogiche, riscopre il piacere della “creazione fotografica” con le sue opere concettuali. La mostra sarà aperta dal 28 maggio al 8 giugno 2016. Gli artisti in esposizione meritano di essere conosciuti ed apprezzati da tutti, e questo lo possiamo fare sabato 28 maggio 2016 alle ore 17,30 all’inaugurazione. Sebbene la divisione della fotografia tra documentazione e ricerca artistica costituisca un falso problema, i due ambiti non sono così facilmente separabili, poiché la fotografia di informazione e documentazione è già di per sé una forma di espressione artistica. La fotografia, è un mezzo di comunicazione e informazione, ma è anche divertimento e ricerca personale. Gli Artisti che partecipano alla mostra internazionale di fotografia “Luci e Ombre”, patrocinata dal comune di Cormano, hanno un ruolo importantissimo nella società odierna, e cioè interpretare il mondo in maniera personale e fantasioso, a volte fantastico che ci circonda. Siamo ormai da decenni bombardati da immagini più o meno famose, opere che hanno fatto la storia, ma oggi in un contesto mondiale che si è evoluto in maniera rapida e talmente veloce, la fotografia non viene più interpretata dal fruitore, ma raccontata da chi la propone come assoluta verità. Ma gli avvenimenti sono sempre più complicati e i mutamenti del linguaggio e le innovazioni tecnologiche, incidono pesantemente sulla creazione. Il dato di fatto è che la fotografia resta una rappresentazione bidimensionale, più o meno, realistica del mondo. Negli scatti di questi artisti, possiamo notare e ammirare la visione che ognuno ha della fotografia, e la mette a disposizione del fruitore, in modo tale che chi osserva l’immagine abbia la sensazione e probabilmente la certezza di immaginarsi e costruirsi un mondo nuovo senza l’imposizione di nessuno. Il ruolo della fotografia nella società contemporanea , a mio personale parere, dovrebbe proprio essere questo: regalare nuove e fantastiche avventure. Oggi possiamo dire che la fotografia, pur in presenza della televisione, della telematica e dei social network, vive un periodo di affermazione come forse soltanto nella sua ottocentesca età d’oro.